Omessa presentazione della dichiarazione redditi e IVA: cosa rischi?

Sanzioni tributarie: limiti e soglia di punibilità, inasprimento della pena, tutte le conseguenze dell’attuazione della delega fiscale. Dopo quali soglie scatta il reato di omessa dichiarazione dei redditi e cosa rischia, in termini di sanzioni, il contribuente che abbia commesso tale illecito?

Il reato di omessa dichiarazione dei redditi è appena cambiato a seguito dell’attuazione, da parte del Governo Renzi, della delega fiscale e dell’approvazione dei conseguenti decreti: la nuova normativa, in particolare, ha da un lato depenalizzato una serie di illeciti sotto una determinata soglia (prima rientranti, invece, nell’ambito penale) e, dall’altro, ha previsto nuove violazioni (si pensi al caso della omessa presentazione della dichiarazione del sostituto). In particolare, sono state inasprite le pene per il reato di omessa presentazione della dichiarazione annuale dei redditi e dell’Iva, ma il delitto ora scatta solo se l’imposta evasa superi i 50mila euro.

Vediamo singolarmente tutte le novità. PUBBLICITÀ La soglia Attualmente il reato di omessa presentazione della dichiarazione per l’imposta sui redditi e dell’IVA scatta a …..(continua)

Sorgente: Omessa presentazione della dichiarazione redditi e IVA: cosa rischi?

Errore sul database di WordPress: [Table './m171665d1/wp_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT COUNT(*) FROM wp_comments WHERE ( comment_approved = '1' ) AND comment_post_ID = 131 AND comment_parent = 0

Errore sul database di WordPress: [Table './m171665d1/wp_comments' is marked as crashed and last (automatic?) repair failed]
SELECT SQL_CALC_FOUND_ROWS wp_comments.comment_ID FROM wp_comments WHERE ( comment_approved = '1' ) AND comment_post_ID = 131 AND comment_parent = 0 ORDER BY wp_comments.comment_date_gmt ASC, wp_comments.comment_ID ASC LIMIT 50,50

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *